Elmetti per antincendio

Caschi antincendio boschivo e caschi vigili del fuoco: protezione della testa per lotta antincendio

I caschi antincendio boschivo e per vigili del fuoco o protezione civile sono parte integrante della divisa dell'operatore antincendio.

Rispetto ai normali caschi antinfortunistici, sono costruiti in materiali leggeri ma protettivi contro urto e perforazione di oggetti acuminati quali schegge, tizzoni ardenti, ecc, e possiedono rinforzi e protezioni aggiuntive, quali ad esempio visiera panoramica certificata, con filtro anti raggi infrarossi generati dalle fiamme, e attacchi per supporto torce laterali, maschera pieno-facciale e cuffie antirumore.

I caschi vigili del fuoco e i caschi antincendio sono omologati ai sensi di diversi standard specifici, che ne certificano le varie tipologie di protezione:

  • la normativa EN 443:2008 è specifica per la tipologia di elmetti di protezione per vigili del fuoco: definisce i requisiti per gli elmetti protettivi dei vigili del fuoco, atti a proteggere la testa dell'operatore da impatto e perforazione di corpi acuminati, nonchè contro fiamme e calore, nelle operazioni di spegnimento incendi in edifici o altre strutture. Tra gli altri requisiti, si specifica inoltre la stabilità dell'isolamento elettrico, la resistenza del sistema di fissaggio e la protezione del viso e degli occhi tramite visiera.
  • la norma EN 16471:2015 fissa i requisiti minimi per i caschi antincendio boschivo destinati a proteggere l'operatore da urti e penetrazioni, calore, fiamme e braci ardenti . Si definiscono inoltre gli standard per la marcatura e le informazioni che il fabbricante deve fornire. La protezione del viso, degli occhi, del collo e dell'udito non è trattata in questa norma, poichè associata ad altri DPI da utilizzarsi congiuntamente con i caschi.
  • la normativa EN 16473:2015 è specifica per i caschi vvf per soccorsi tecnici, con protezione contro rischi meccanici (impatto e perforazione), fiamma, rischi elettrici e chimici. La norma non riguarda i caschi per salvataggio acquatico.

Ogni casco antincendio si contraddistingue per materiali che garantiscono alta protezione contro danni da caduta di oggetti, schegge, contatto con fuoco e calore, metalli fusi e sostanze chimiche dannose. La calotta ignifuga è realizzata in materiali resistenti quali Poliammide con rinforzi di fibre di vetro e con fasce di pelle imbottita con schiuma leggera, per ridurre la pressione sulla fronte. Altri inserti di protezione sono: paranuca ignifugo e bande rifrangenti laterali.

Un pratico sistema di aerazione tramite bocchette d'aria sul guscio permette, in alcuni modelli, la traspirazione della testa a contatto con fumo e calore.